supsi.ch Home Admin
In brief
Organization
Contacts
Location
Job offers
Geology
Hydrology
Hydrogeology
Geomatics
SaiTer
Geotermia
Radon
Acqua
Cambiamenti climatici
Geoinformazione e GIS
Pianificazione partecipata
Rischio
Richiesta dati
Accesso ai servizi IST
Rassegna stampa
Conferenze e seminari
Formazione continua
Bachelor
Elenco
Area clienti
Intranet
Home


Aspetti problematici
 
Vincoli legali
 
Procedura per ottenere la concessione per l'operazione di un impianto geotermico
 
Durata e costi della concessione
 
Direttive per la messa e l'operazione di un impianto geotermico
 
 
[Torna al menù iniziale "Geotermia Ticino"]
 
Aspetti problematici
L?aspetto più problematico nell?ambito della realizzazione di un impianto geotermico è quello della possibile messa in pericolo delle acque. I problemi sono: 

·   La perforazione del sottosuolo (per installare una sonda geotermica o un sistema a pozzi) può creare una connessione tra diversi livelli di falde freatiche. In questo caso, acqua potabile d?alta qualità può essere mischiata con acqua di qualità inferiore. Le perforazioni possono creare un accesso dalla superficie in profondità per sostanze nocive, sia per quelle dell?impianto stesso sia per quelle provenienti da terzi.
·  I liquidi usati nei circuiti introdotti nel sottosuolo e quelli usati nelle pompe di calore contengono sostanze possibilmente dannose per l?ambiente.
·  L?estrazione d?energia provoca un raffreddamento che non deve essere eccessivo.

Su questi problemi si fonda anche la legislazione federale e cantonale che limita l?applicazione della geotermia nelle zone dove le acque godono di una protezione particolare.

[Indietro]
 
Vincoli legali
Le seguenti normative federali e cantonali si interessano dei temi legati alla geotermia:

·   Legge federale sulla protezione dell?ambiente (LPAmb, 814.01).
·  Legge federale sulla protezione delle acque (LPAc, 814.20) e Ordinanza sulla protezione delle acque (OPAc, 814.201).
·  Ordinanza contro l?inquinamento delle acque con liquidi nocivi (Oliq, 814.202)
·  BUWAL 1994: Wegleitung für die Wärmenutzung mit geschlossenen Erdwärmesonden.
·  BUWAL 2003: Instructions pratiques pour la protection des eaux souterrains.
·  Legge cantonale d?applicazione della legge federale del 1972, 1975. Revisione in corso.
·  Legge cantonale sulle acque sotterranee, 1978.

Queste normative sono disponibili su internet sotto www.admin.ch e www.buwal.ch.

Mentre le leggi LPAmb e LPAc danno un inquadramento generale, l?Oliq e le due raccomandazioni BUWAL 1994 e BUWAL 2003 trattano specificamente il caso delle installazioni geotermiche.
La legislazione descrive dove è possibile installare un impianto geotermico e che condizioni sono da rispettare. Il seguente schema illustra le regole in modo semplificato:



Le diverse zone üB, Au, Ao, Area, S1, S2, S3 sono rappresentate sulla carta geotermica. Le diverse sigle hanno il seguente significato:


·  
Nelle zone üB non c?è una falda o non c?è un interesse per un utilizzo delle acque sotterranee per motivi qualitativi o quantitativi. Si tratta del territorio al di fuori del fondovalle e lontano dalle captazioni esistenti. In queste zone è possibile l?installazione di impianti geotermici.
· 
La zona di protezione delle acque sotterranee Au indica la presenza di una falda in qualità d?acqua potabile. In questa zona le possibilità sono limitate.
· 
Le zone S1, S2 e S3 sono le zone di protezione delle captazioni ad uso potabile esistenti. Per le zone Area è concretamente prevista la captazione per uso potabile. In queste zone non è possibile l?installazione di impianti geotermici.

Si consiglia in ogni modo di fare una richiesta preliminare, utilizzando il formulario (word / pdf) allegato.

[Indietro]
 
Procedura per ottenere la concessione per l’installazione di un impianto geotermico
In Ticino viene seguita una procedura che prevede alcuni passi per ottenere la concessione per l?installazione e l?operazione di un impianto geotermico. Tutto il procedimento richiede circa 2 mesi.

1.       Domanda preliminare: Fornendo informazioni preliminari sull?impianto previsto tramite il formulario (word / pdf) allegato, rende possibile valutare l?eventuale fattibilità dell?installazione. Questo passo elimina subito i casi in cui la realizzazione non è possibile.

2.       Domanda di concessione: Utilizzando i formulari (pozzo termico: word / pdf -- sonda geotermica: word / pdf) allegati vengono forniti i dati precisi sull?impianto previsto.

3.       Verifica da parte degli enti cantonali: Gli enti cantonali competenti verificano, se la concessione può essere data. Nel caso di un avviso positivo si procede al passo successivo.

4.       Pubblicazione sul Foglio ufficiale e sull?Albo comunale:
      La domanda di concessione viene pubblicata sul Foglio
      ufficiale del Cantone e sull?Albo comunale per un mese.
      Scaduto questo periodo vi è la possibilità di presentare ricorso
      entro 15 giorni. Se non ci sono opposizioni si procede al
      prossimo passo.

5.       Rilascio della concessione  da parte dell?amministrazione cantonale.


[Indietro]
 
Durata e costi della concessione
·   La concessione per l?operazione di un impianto geotermico ha una validità di 10 anni, dopo di che può essere rinnovata. I costi amministrativi sono di 150 Fr. per una nuova concessione e 100 Fr. per il rinnovo.

Il costo annuo per una concessione dipende dal tipo d?installazione:

·  Ogni sonda geotermica posata costa 25 Fr. /anno.
·   Un sistema a pozzi costa 0.50 Fr. per ogni l/min. del quantitativo massimo concesso per la pompa idraulica installata.

[Indietro]
 
Direttive per l’installazione e l’operazione di un impianto geotermico
Presso le autorità sono disponibili delle direttive per l?installazione e l?esercizio di un impianto geotermico:

·  Direttive per la costruzione dei pozzi di presa e di resa

[Indietro]