supsi.ch Home Admin
In brief
Organization
Contacts
Location
Job offers
Geology
Hydrology
In brief
Projects
Research
Hydrogeology
Geomatics
SaiTer
Geotermia
Radon
Acqua
Cambiamenti climatici
Geoinformazione e GIS
Pianificazione partecipata
Rischio
Richiesta dati
Accesso ai servizi IST
Rassegna stampa
Conferenze e seminari
Formazione continua
Bachelor
Elenco
Area clienti
Intranet
Home


Ricerca
Modellazione dell?espansione di flussi di detrito in conoide

Nell?ambito del progetto CatchRisk è stato sviluppato e implementato un modello concettuale per riprodurre l?espansione in conoide di flussi di detrito, utilizzando i principi probabilistici del metodo Monte Carlo e del multiple-flow direction. Il calcolo della velocità del flusso è derivato dalla dinamica delle valanghe, mentre la sua capacità di depositare materiale segue un semplice modello lineare, basato sulla velocità e sulla pendenza. Il modello, compilato in Visual Basic, è implementato in ambiente ArcView-GIS e viene utilizzato per la zonazione del pericolo a livello comunale o sovra-comunale.

Al termine del progetto Catchrisk, si sta continuando ad investire su tale modello. In particolare è stata effettuata la riscrittura del codice in un altro linguaggio di programmazione, in modo tale da riuscire ad utilizzarlo su un GIS open-source.
 
Progetto Map D-phase (Demonstration of Probabilistic Hydrological and Atmospheric Simulation of flood Events in the Alpine region)
Sviluppo di un indice di affidabilità della previsione meteorologica attraverso l?uso delle previsioni COSMO-LEPS (COnsortium for Small-scale MOdelling/Limited-area Ensemble Prediction System)
 
Modellazione idrologica per l?ottimizzazione della produzione idroelettrica
Calibrazione e validazione di un modello idrologico per riprodurre le portate idriche nei punti di captazione gestiti dall?Azienda Elettrica Ticinese (AET). Il modello idrologico utilizzato appartiene alla classe dei modelli concettuali che semplificano il processo di formazione dei deflussi e di scioglimento nivale all?interno del bacino, in modo tale da consentire simulazioni veloci ed un utilizzo efficiente in idrologia applicata.