Vallemaggia: "mio padre ha 70 anni e non ha mai visto una cosa simile"


(...) Giordano Tunzi, proprietario del bar Alzasca, ricorda di essere fuggito senza nemmeno chiudere la porta. "Pioveva che faceva paura. Siamo scappati tutti verso l'alta valle e in mezzo al paese alto". Tutti hanno trovato ospitalitÓ presso conoscenti. (...)

Chi sicuramente non ha chiuso occhio a Someo, quella notte, sono stati gli anziani. Erano gli unici infatti a ricordarsi bene di quanto era accaduto il 24 settembre del 1924. (...)


 

La Maggia s'Ŕ portato via metÓ del ponte di Aurigeno.
Il torrente Rovana, gonfiatosi mostruosamente, ha interrotto la strada che da Cevio porta a Boschetto.
La mattina dopo l'alluvione le strade e le case di Someo in Valle Maggia erano ingombre di sassi.
La furia delle acque si Ŕ riversata anche sul cimitero di Someo.