Valle di Blenio: la morte per acqua


La malinconia avvolge la valle come un sudario. Il silenzio sembra adagiarsi sulle tonnellate di detriti e il paesaggio appare mutato nei suoi tratti essenziali. Il dramma statopoche ore prima, quando il Brenno e i suoi affluenti, inverosimilmente gonfi e impazziti, hanno gridato cose desolanti durante la loro corsa devastatrice. Uno di questi torrenti, il Teja, ha parlato con la furia di chi semina morte; e pensare che, come dicono, appena ieri "l'eva scc". (...)


 

A Marolta un gigantesco franamento ha distrutto completamente la casa di Alfredo Martinoli, fratello di Monsignor Vescovo, messosi fortunatamente in salvo con la famiglia poco tempo prima.
A Traversa, uscendo dal suo letto, il torrente ha invaso diverse case di costruzione recente.
La violenza delle acque ha letteralmente spazzato via interi tratti di strada.
Relitto di un automobile che testimonia la violenza del maltempo nella Valle di Blenio.